Tips

Poliquin Live

Le seguenti sono un paio di domande sull’olio di pesce che mi fanno regolarmente.

Friday, July 29, 2011 3:24 PM

Q. Raccomandi 30 grammi di olio di pesce al giorno? Sei sicuro che non sia al mese? Non mi sembra un’idea sana!

Q. Perché non posso usare olio di lino invece?
 
 
Recentemente ho visto il risultato di una ricerca che indirizza esattamente queste due domande. Fu pubblicato nel 2005 nella Reproduction Nutrition Development da ricercatori Canadesi dell’University of Guelph in Ontario. Questo esperimento è particolarmente interessante perché usarono una dose quotidiana di olio di oliva, olio di lino o olio di pesce—la dose più alta che ho mai visto usare in una ricerca. La ragione per usare una dose così alta fu nel cercare di raggiungere i livelli di EPA e DHA nel sangue simili ai livelli che si misurano normalmente nella popolazione del Giappone e negli Eschimesi della Groenlandia. La ricerca originaria degli Omega-3 fatta da Bang e Dyerberg negli anni 70 scoprì che la dieta degli Eschimesi conteneva più di 600 grammi di grasso il giorno e che “i grassi polinsaturi che si trovano negli alimenti degli Eschimo appartengono prevalentemente alla famiglia degli omega-3” (Bang, Dyerberg, Am. J. Clin. Nutr. 1980). L’intenzione dei ricercatori Canadesi fu di cambiare il rapporto del contenuto di Acido Arachidonico (AA) e Acido Eicosapentaenoico (EPA) nel sangue, nello spazio di 12 settimane.  L’AA è un tipo di omega-6 che è molto comune nella dieta dei paesi dell’ovest, mentre l’EPA è un acido omega -3 a catena lunga (che normalmente è contenuto nel pesce) che si trova in abbondanza nella dieta dei Giapponesi e degli Eschimesi. Nei Giapponesi il rapporto tra AA/EPA è di circa 1,7 (più piccolo il numero meglio è), mentre tipicamente un abitante delle regioni dell’ovest il rapporto AA/EPA e di circa 15. Quantità alte di omega-3 nel sangue (specificamente EPA e DHA) sono associate con una diminuzione di un grande numero di patologie, da malattie cardiovascolari  a  problemi neurologici e cosi via.
 
Le scoperte più importanti furono che mentre il rapporto tra AA/EPA diminuì nel gruppo che usò olio di lino (dal 11,1 al 6,4 o 43%), il risultato fu migliore nel gruppo che usò olio di pesce, diminuendo dal 16,5 al 1,4 o 91%. Per di più l’olio di lino non causò un aumento statisticamente rilevante di EPA o DHA anche usando una dose di 60 grammi il giorno! L’olio di pesce provocò un aumento del 944% di EPA e 213% di DHA. Sono troppi 60 grammi? Nessuno dei gruppi ebbe rilevanti reazioni avverse, alcune persone nel gruppo dell’olio di pesce e l’olio di lino, ebbero alcuni problemi di leggera diarrea e rutto che sapeva di pesce, che migliorarono durante la durata dell’esperimento.
 
La gestione del tipo di grasso dietetico non potrebbe sembrare importante ad alcune persone, la membrana di tutte le cellule del tuo corpo è composta di due strati si molecole di grasso. Tu decidi ogni giorno che tipo di grasso usi per formare la membrana delle tue cellule. Quando aumenti i tuoi livelli di EPA e DHA nella membrana cellulare, il pericolo di contrarre una grande quantità di malattie si abbassa col tempo, ma il dolore, l’infiammazione e la rigidezza articolare diminuiscono in poco tempo.

Bibliografia:
Reprod Nutr Dev. 2005 Sep-Oct;45(5):549-58. Effect of randomized supplementation with high dose olive, flax or fish oil on serum phospholipid fatty acid levels in adults with attention deficit hyperactivity disorder. Young GS, Conquer JA, Thomas R. SourceHuman Biology and Nutritional Sciences, University of Guelph, Guelph, Ontario N1G 5B6, Canada.

Copyright ©2011

FOLLOW US:

 

 

Join Our Email List Follow us on Twitter Follow us on Facebook Follow us on YouTube Follow us on Instagram